I camini ad incasso

Gli inserti e camini da incasso vanno ad integrarsi al proprio arredamento con il loro design e presentano elevate funzionalità nel riscaldamento, ormai occupano il primo posto nelle abitazioni per lo sfruttamento del vano e della canna fumaria di camini già esistenti.

Caratteristiche del camino ad incasso

Il camino ad incasso rappresenta una soluzione che permette di avere un buon compromesso fra design e funzionalità, noto per le sue grandi prestazioni di resa termica pure come stufa-camino.

Il caminetto a incasso va inserito nel caminetto preesistente e va a configurarsi come un focolare chiuso avente uno sportello in vetro ceramica ovviamente resistente alle temperature alte, ottimo per poter diminuire le dispersioni termiche e con la medesima possibilità del tradizionale caminetto di cucinare oppure arrostire cibi.

L’acciaio del telaio, realizzato con rivestimento in ceramica oppure ghisa, va ad accumulare il calore e lo diffonde in modo lento nell’ambiente, andando a generare una propagazione del tepore pure in più locali senza nessuno sbalzo di temperatura. Questo rappresenta un punto di grande vantaggio, perchè il riscaldamento avviene non soltanto per irraggiamento, come avviene nei tradizionali camini in linea retta, ma pure per convezione, uno scambio termico fra calore prodotto e lo stesso ambiente, più efficace per la sua tenuta.

Tipologie di caminetti da incasso

Con un caminetto ad incasso si può effettuare la trasformazione di un caminetto preesistente in una fonte di riscaldamento, ci sono vari tipi di camini che consentono l’adattamento ad ogni singola esigenza estetica del proprio arredamento, scegliendo il modo di diffondere l’aria e le dimensioni del camino di cui si necessita.

Il vetro ceramica consente il riscaldamento dell’intera abitazione in sicurezza, escludendo la caduta di cenere e qualsiasi scarti di legna che potrebbero danneggiare la casa.

I caminetti ad inserto sono disponibili nella specifica versione ad aria calda e ad acqua, alimentati a legna, consentendo un maggiore risparmio economico non soltanto durante il consumo per la produzione di calore, ma in special modo pure mediante il minor prezzo di acquisto della legna, minore a differenza degli altri combustibili.

La diffusione del calore ad aria permette di produrre un riscaldamento ottimale in ogni locale della casa senza alcun sbalzo di temperatura di stanza in stanza consentendo di non usare altri sistemi di riscaldamento.

Può inoltre, essere riutilizzata nel medesimo processo di riscaldamento l’aria calda prodotta per il riscaldamento di altri ambienti in modo diretto non più di 100 mq complessivi, scegliendo fra la soluzione di diffusione dell’aria a convezione naturale oppure a convezione forzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>